biblioteche, roma, libri, cd, dvd, prestito, consultazione, autori, editori, scuole, lettura, multicutura, multietnica, internet, wifi, biblioteche roma, biblioteche comune di roma

L'area archeologica a Sud di Roma

Palombi - 1993

Dopo aver delineato le caratteristiche geo-morfologiche del territorio di Roma, vengono descritti i ritrovamenti di età preistorica nell'area archeologica a sud della città, databili a partire dal 280.000 a.C., inizio del Paleolitico. Si analizzano i cambiamenti avvenuti nel corso dei millenni, fino alla Roma imperiale. Durante il Neolitico, a partire dal 6.000 a.C., compaiono i primi villaggi stabili, che sfruttano i terreni agricoli presso i corsi d'acqua; qui si da inizio all'allevamento degli animali e alla lavorazione dei metalli (rame, bronzo, ferro). Dopo la fine del periodo regio, fino al 338 a.C., l'area viene contesa dai Romani e dai Volsci. In seguito è occupata dalle villae, primi nuclei delle grandi aziende agricole dell'aristocrazia, che si formano a partire dal II secolo a.C. e per tutto il periodo imperiale. Ogni sezione è corredata da schede su alcune delle principali aree archeologiche.