biblioteche, roma, libri, cd, dvd, prestito, consultazione, autori, editori, scuole, lettura, multicutura, multietnica, internet, wifi, biblioteche roma, biblioteche comune di roma

La banalità del bene : storia di Giorgio Perlasca

Deaglio, Enrico

Feltrinelli Editore - 1991

Esamina le vicende di Giorgio Perlasca a partire dal tentativo della dottoressa Eveline Blitstein Willinger di recuperarne la memoria al fine di nominarlo Giusto tra le nazioni. Illustra la situazione in Ungheria dal primo dopoguerra fino all'arrivo di Perlasca nel 1942, con attenzione particolare alla progressiva accentuazione della politica antisemita, e quindi i successivi sforzi di quest'ultimo nel proteggere gli ebrei, soprattutto dopo l'invasione nazista. Segue il periodo di collaborazione di Perlasca con il diplomatico spagnolo Sanz Briz e l'avvocato Farkas e delle case protette dall'ambasciata spagnola. Include brani del diario di Perlasca inerenti al periodo in cui si finge console spagnolo dopo la partenza di Sanz Briz. Riferimenti al breve incontro con Eichmann. Riportate anche testimonianze di ebrei salvati: Eva Lang, Hoppi Palmer, Anna Konigsberg, Abraham Ronai. In appendice contiene un glossario utile alla contestualizzazione. (A5)