biblioteche, roma, libri, cd, dvd, prestito, consultazione, autori, editori, scuole, lettura, multicutura, multietnica, internet, wifi, biblioteche roma, biblioteche comune di roma

Il supplizio come spettacolo

Vismara, Cinzia

Quasar di Tognon - 1990

Nel v. i principali supplizi fisici cui venivano condannati dalla giurisprudenza romana, in epoca repubblicana e imperiale, chi commetteva reati. Subire punizione violenta era logica conseguenza cui doveva sottostare il reo che si macchiava di colpa sia in ambito domestico, dove schiavi, donne e bambini erano sottoposti a pesanti punizioni corporee, sia in ambito pubblico, dove reati quali il parricidio, violazione del voto di castità di una vestale, diserzione dall’esercito e furto, erano puniti con l’impalamento, la crocifissione, lo strangolamento al palo e il culleus. Esecuzioni capitali erano eseguite in luoghi stabiliti come: il Tullianum, le scale Gemoniae e gli Anfiteatri. Attraverso testimonianze di scrittori, opere scultoree e pittoriche che ci hanno tramandato la conoscenza dei terribili procedimenti, l’A. descrive la condanna della 'damnati ad bestias' con cui i condannati mandati ad essere sbranati da fiere, poi illustra i supplizi a cui furono sottoposti i martiri cristiani in età imperiale [...]
  • Lo trovi in
  • Scheda
  • Commenti
  • Chi ha letto questo ha letto anche...