biblioteche, roma, libri, cd, dvd, prestito, consultazione, autori, editori, scuole, lettura, multicutura, multietnica, internet, wifi, biblioteche roma, biblioteche comune di roma

Il bambino di Buchenwald : dal ghetto ai lager nel racconto di un padre

Zweig, Zacharias

Erre emme - 1989

Storia di un ebreo polacco che riesce attraverso una serie di espedienti a mettere in salvo la vita di suo figlio Jerzy di appena due anni. Zacharias Zweig è costretto ai lavori forzati nel lager di Biezanow, mentre la sua famiglia si trova nel ghetto di Cracovia. Il 13 marzo 1943, durante l'ultima operazione di sgombro del ghetto finalizzato alla sua definitiva liquidazione, anche la sua famiglia viene condotta nel campo. Ai bambini non è consentito stare in quel lager, per cui Zacharias, dopo aver tentato invano di affidare il bambino in custodia a qualcuno, non trova altra possibilità che nascondere il piccolo all'interno del lager stesso. Il 5 agosto 1944, viene deportato a Buchenwald dove incontra alcuni membri della rete clandestina, a loro volta detenuti, che aiuteranno sia lui che il suo bambino. Il racconto, che copre un arco di quattro anni, dal gennaio 1941 al 25 aprile 1945, è frutto di una deposizione resa dall'autore all'ufficio israeliano di documentazione (Yad Vashem) di Tel Aviv. (A5)
  • Lo trovi in
  • Scheda
  • Links
  • Commenti