biblioteche, roma, libri, cd, dvd, prestito, consultazione, autori, editori, scuole, lettura, multicutura, multietnica, internet, wifi, biblioteche roma, biblioteche comune di roma

La galleria comunale d'arte moderna e contemporanea : le acquisizioni negli anni trenta

Cambedda, Anna

Palombi - 1996

Per la storia della Galleria Comunale d'Arte Moderna e Contemporanea è particolarmente significativo il periodo degli anni Trenta, in cui il considerevole incremento delle raccolte si lega ai complessi rapporti tra arte e Stato fascista. Nel 1925 la collezione, che aveva iniziato a costituirsi nel 1883, venne sistemata in un'ala di Palazzo Caffarelli in Campidoglio. Nel 1931, dopo due anni di chiusura, la Galleria riaprì con il nome di Galleria Mussolini e con un nuovo allestimento curato da Antonio Munoz. Per tutto il decennio fu costantemente incrementata dal Governatorato con acquisizioni da mostre - in prevalenza Sindacali e Quadriennali romane -, donazioni e acquisti da artisti e collezionisti. Una lunga appendice che elenca queste opere raggruppandole per fonti di provenienza, consente di entrare nel merito del gusto e della politica culturale del tempo
  • Lo trovi in
  • Scheda
  • Commenti
  • Chi ha letto questo ha letto anche...