biblioteche, roma, libri, cd, dvd, prestito, consultazione, autori, editori, scuole, lettura, multicutura, multietnica, internet, wifi, biblioteche roma, biblioteche comune di roma

Hatshepsut : l'unica donna che fu faraone

Tyldesley, Joyce

Piemme - 2000

Hatshepsut, moglie e sorella di Thutmosis II, divenne reggente per conto del giovanissimo figliastro, per poi assumere pieni poteri. Ma perché decise di proclamarsi faraone, modificando il suo aspetto esteriore e assumendo abbigliamento e attributi maschili? La decisione di rifiutare quell'aspetto femminile che l'avrebbe relegata al ruolo di regina fu al tempo stesso audace e saggia. Solo assumendo aspetto e funzioni di faraone avrebbe potuto risolvere importanti problemi costituzionali, presiedere cerimonie religiose e civili e assicurare il perpetuarsi di tradizioni essenziali per il benessere del paese. Ma dopo la sua scomparsa le sue effigi e i suoi ritratti furono distrutti e il suo nome fu dimenticato per oltre 2.000 anni.
  • Lo trovi in
  • Scheda
  • Commenti