biblioteche, roma, libri, cd, dvd, prestito, consultazione, autori, editori, scuole, lettura, multicutura, multietnica, internet, wifi, biblioteche roma, biblioteche comune di roma

La lente focale : gli zingari nell'Olocausto

Rosenberg, Otto

Marsilio - 2000

Nel 1936, in occasione dei giochi olimpici di Berlino, Hitler dichiara che 'la città va ripulita'. Ha inizio la politica razziale che porta alla costruzione del primo campo di concentramento, a Marzahn. Qui vengono internati migliaia di zingari, tra cui i Rosenberg. Nello stesso anno il professor Robert Ritter e la sua assistente Eva Justin cominciano nello stesso campo gli esperimenti sugli zingari e sulla loro presunta nocività. Otto, unico superstite della famiglia, è trasferito prima ad Auschwitz-Birkenau, dove incontra il dottor Mengele, poi a Buchenwald, infine a Bergen-Belsen, dove viene liberato. Nel v. la testimonianza, rarissima, di un sopravvissuto che si è sempre sentito tedesco e afferma: 'da sempre, e in base a quanto mi è stato raccontato, noi siamo sinti tedeschi'.