biblioteche, roma, libri, cd, dvd, prestito, consultazione, autori, editori, scuole, lettura, multicutura, multietnica, internet, wifi, biblioteche roma, biblioteche comune di roma

Il racconto di Peuw bambina cambogiana, 1975-1980

Szymusiak, Molyda

Einaudi - 1986

Peuw, 12 anni, viveva a Phnom Penh, capitale della Cambogia, con genitori e quattro fratelli e, non lontano, nello stesso quartiere, abitavano nonna, zia, cugini: una famiglia borghese, con il padre e lo zio alti funzionari del ministero. Entrano a Phnom Penh i khmer rossi: sono dei ragazzi soldato vestiti di nero che avanzano, armi in spalla, con visi impenetrabili. Alla popolazione danno ordine di andarsene immediatamente dalla città, dovendo «fare pulizia». Così Peuw e tutti quelli della famiglia lasciano la casa, che non rivedranno più, iniziando una vita nomade: la gente viene sbattuta di villaggio in villaggio, nelle campagne, nelle foreste, nei villaggi, vengono costruite capanne che, appena fatte, bisogna lasciare perché lo comanda l’Angkar, la nuova organizzazione, a cui sfugge nulla e nessuno. Più tardi si saprà che a capo della nuova organizzazione, i khmer rossi, è Pol Pot. Comincia dunque, per tutta la popolazione della Cambogia, un’esistenza di fame, fatica e terrore. I khmer [...]