biblioteche, roma, libri, cd, dvd, prestito, consultazione, autori, editori, scuole, lettura, multicutura, multietnica, internet, wifi, biblioteche roma, biblioteche comune di roma

La fine delle democrazie popolari : l'Europa orientale dopo la rivoluzione del 1989

Fejtö, François

Mondadori Arnoldo - 1998

Il primo volume della Storia delle democrazie popolari di Feijto uscì nel 1952 e il secondo nel 1969. Prima di queste pubblicazioni la conoscenza dei paesi comunistizzati dell' Est era approssimativa se non del tutto inadeguata. L' opera contribuì ad una maggiore conoscenza del fenomeno comunista e divenne un "classico" della materia. Nel 1992 Fejto la completò con La fine delle democrazie popolari nella quale analizzava gli effetti della decadenza e del crollo dei regimi socialisti nell'Europa orientale del postcomunismo. Un postcomunismo che implicava l'adesione all'Europa. Dopo la caduta dell'Europa comunista è apparso chiaro che i paesi dell'Est, schiacciati da decenni di dittatura sovietica, non costituivano più un blocco monolitico, che in realtà non lo erano mai stati, nemmeno con Breznev. Già nel 1971, chiudendo una nuova edizione del secondo volume, Fejto denunciava: "il volto repressivo assunto dal socialismo, la sua realizzazione dittatoriale e incompetente, vengono messi sotto accusa sempre più spesso [...]
  • Lo trovi in
  • Scheda
  • Commenti