biblioteche, roma, libri, cd, dvd, prestito, consultazione, autori, editori, scuole, lettura, multicutura, multietnica, internet, wifi, biblioteche roma, biblioteche comune di roma

Sono un assassino? : autodifesa di un poliziotto ebreo

Perechodnik, Calel

Feltrinelli Editore - 1996

Diario di Calel Perechodnik, ebreo polacco nato a Otwock nel 1916. Nel febbraio del 1941, trovandosi rinchiuso nel ghetto di Varsavia, decide di entrare a far parte della polizia ebraica. Inizia così la sua tragica esperienza di vittima e collaboratore dei suoi stessi carnefici, durante la quale si ritroverà costretto a caricare sua moglie e sua figlia sul treno in partenza per il campo di sterminio di Treblinka. Poi la fuga dai tedeschi e il nascondiglio nel retrobottega di un negozio del ghetto, i tormenti e la stesura delle sue confessioni. Muore in circostanze misteriose, forse bruciato in un bunker nell'autunno del 1944. Contiene il suo testamento, la lettera a Pejsach Perechodnik di Henryk Romanowski, e "L'inevitabilità del male" di Francesco M. Cataluccio. (A5)
  • Lo trovi in
  • Scheda
  • Links
  • Commenti
  • Chi ha letto questo ha letto anche...